fbpx
Camera oscura avanzato

Come ottenere la vera stampa Fine Art!

Video intervista al docente del corso

Dopo le basi di camera oscura in questo corso affronteremo tecniche più avanzate sulla stampa per arrivare ad ottenere l‘ambita STAMPA FINE ART!
Ovvero cercheremo di capire insieme come applicare una serie di accorgimenti e tecniche che ci permetteranno di trasformare le nostre stampe in fotografie di alta qualità sia in termini di risultato che di trattamento per l’archiviazione a lungo termine, parametri essenziali per potersi definire ‘fine art’.
Le correzioni localizzate della stampa, la spuntinatura, la tecnica dello Split Grade, i viraggi chimici tradizionali ed organici, la prevelatura sono solo alcune delle argomentazioni che tratteremo.
Oltre a questo si effettueranno stampe a contatto con negativi sia analogici ma anche digitali per poter stampare in camera oscura anche file digitali!
E per finire si vedrà come produrre in proprio lo sviluppo sia per pellicole che per carta con componenti organici, quindi non inquinanti e non irritanti!

Giorno di frequenza giovedì, 6 incontri con teorica e pratica.
Costo promozionale: € 262,3 IVA esclusa

IL MATERIALE RICHIESTO DURANTE IL CORSO E’ INCLUSO!!

Prossima sessione: 8 ottobre 2020
Sessioni successive: febbraio 2021

Un corso totalmente pratico in camera oscura con una serie di accorgimenti e tecniche che ci permetteranno di trasformare le nostre stampe in fotografie di alto livello!

Descrizione e struttura corso

Corso di camera oscura avanzato
OBIETTIVI PRINCIPALI
La stampa fine art e l'utilizzo della chimica organica

Dopo le basi di camera oscura in questo corso affronteremo tecniche più avanzate sulla stampa per arrivare ad ottenere l‘ambita stampa fine art! Cercheremo di capire insieme come applicare una serie di accorgimenti e tecniche che ci permetteranno di trasformare le nostre stampe in fotografie di alta qualità sia in termini visivi (viraggi e correzioni localizzate) che di trattamento per l’archiviazione a lungo termine.

Nello specifico si capirà come migliorare la stampa finale con ritocchi per eliminare piccole imperfezioni (graffi o macchie bianche da polvere). Con la tecnica della spuntinatura e dell’indebolimento dell’argento in piccole zone, complicate da effettuare sotto l’ingranditore, attraverso le correzioni locali con la sbianca. Si vedrà come utilizzare due differenti viraggi uno diretto e uno indiretto, che stabilizzano l’immagine.
Poi come trattare la stampa per eliminare gli elementi chimici assorbiti durante i trattamenti di sviluppo e fissaggio, tra le cause che potrebbero portare la stampa al deterioramento nel tempo con macchie, ingiallimento e perdita di contrasto. Accenneremo anche i viraggi fai da te con componenti totalmente organici, quindi naturali, per dare una tonalità differente alle nostre stampe senza l’utilizzo della chimica tradizionale.

Si vedrà anche come sfruttare al meglio le caratteristiche della carta a contrasto variabile attraverso la tecnica dello Split Grade che semplifica e aiuta quando si hanno troppe zone da mascherare e bruciare o quando si vuol aumentare o diminuire il contrasto localmente. Infine si capirà come pre-velare le stampe per sfruttare maggiormente la latitudine di posa della carta, molto utile quando si vuol stampare negativi particolarmente contrastati ed ottenere maggior dettagli nelle alte luci.

La stampa a contatto con negativi di medio grande formato sia analogici che digitali. Con negativi analogici per ottenere la massima definizione, quindi senza perdita di qualità dovuta all’ingrandimento e con i negativi digitali per poterli stampare con il metodo analogico in qualsiasi dimensione ed ottenere quindi una vera e propria stampa Fine Art anche con una base digitale.
Infine saranno accennate dei metodi per prodursi in casa la chimica con ingredienti organici, quindi non inquinanti e non irritanti e decisamente più economici, utile anche quando esauriamo la chimica disponibile. I risultati vi stupiranno!

Per gran parte delle tecniche qui descritte ogni studente avrà la possibilità di applicarle su suoi negativi e stampe.

PROGRAMMA IN DETTAGLIO
Tecniche avanzate e chimica fatta in casa!
  1. Introduzione al corso. Descrizione delle carte presenti in commercio e scelta del negativo da stampare a contatto. Prova pratica di stampa a contatto con negativi a lastre 10x12cm e 20x25cm sia analogici che digitali. Metodi ed attrezzature necessarie.
  2. I viraggi diretti e indiretti scopo del loro utilizzo conservativo e/o cambio tonale della stampa. Descrizione dei più comuni viraggi. Utilizzo totale o parziale del viraggio, pro e contro. Alcuni accorgimenti per evitare i più comuni errori e per ottenere la massima resa.
    Si accenneranno anche i viraggi organici ‘fai da te’ (non conservativi), per un cambio tonale alle stampe senza incorrere alla chimica tradizionale.
  3. Le correzioni localizzate della stampa: quando non è possibile ottenere la tonalità che volevamo direttamente sotto l’ingranditore di una zona complessa da controllare o quando vogliamo recuperare una stampa non perfetta attraverso l’indebolimento dell’argento. La spuntinatura descrizione e tecnica. Una volta un compito fondamentale in un laboratorio di stampa, oggi comunque indispensabile per eliminare piccoli difetti di stampa dovuti a macchie e punti bianchi lasciati da polvere, pelucchi presenti sul negativo o sui vetrini dell’ingranditore. Indicazioni su come intensificare o indebolire un negativo o una stampa.
  4. La tecnica Split Grade. Capita a volte di avere delle situazioni di stampa complesse, con zone da mascherare o bruciare troppo complicate da poterle gestire direttamente durante la stampa con l’ingranditore. Oppure capita di avere la necessità di gestire la stampa a zone con contrasti differenti. La variazione del contrasto durante la stessa stampa può essere utile per aggiungere maggiori tonalità di grigio in zone fortemente contrastate o aggiungere più contrasto in zone troppo piatte. Una tecnica amata ma anche odiata, ma utile sapere come si applica correttamente.
  5. Prevelatura. Una tecnica che può aiutare a sfruttare meglio la latitudine di posa della carta ottenendo maggior dettagli nelle zone di alte luci.
  6. I corretti trattamenti di conservazione. Cosa fare durante e dopo la stampa per ottenere una stampa fine art durevole nel tempo.
  7. Conclusioni.

Per gran parte delle tecniche qui descritte ogni studente avrà la possibilità di applicarle su suoi negativi e stampe.

Nel caso ci sia necessità di più tempo per finire le stampe di tutti sarà organizzata una lezione in più. E’ possibile che i punti del programma qui descritto non si eseguano nello stesso ordine.

Scheda tecnica corso

Corso di camera oscura avanzato

Numero lezioni totali: 6

Totale ore: Circa 16 ore

Giorno di frequenza: giovedì
(teoria e pratica in camera oscura)

Orario:
Dalle 20.00 alle 22.00/23.00.

Docenti: Stefano Bernardoni

Max. partecipanti: 6
(n.b. il nostro spazio e l’organizzazione del corso stesso permettono di mantenere le distanze di sicurezza
rispettando le normative Covid vigenti)

Disponibilità posti: contattare segreteria

Data fine corso:  12 novembre 2020

Requisiti:
Conoscenza base della camera oscura e della tecnica fotografica.
E’ consigliabile aver già prodotto dei negativi e stampe in proprio.

Titolo riconosciuto:
Certificato di frequenza (su richiesta)

Sede: c/o via Carlo Farini, 60 a Milano

Costo: € 262,3  IVA esclusa

Iscrizione:
Per iscriversi a questo corso è necessario confermarlo con un acconto di 100 euro, il saldo deve essere versato tassativamente entro l’inizio o al primo giorno di corso.

Per avereulteriori informazioni scrivere a:
info@bottegaimmagine.it